domenica 2 dicembre 2007

Catenaria.

Dicono in giro che sono depresso, che non rispondo più ai commenti e alle mail, che sono sparito, che non scrivo più niente perchè sono demoralizzato. Ebbene, anzi emmale, vi sbagliate perchè io ci sono e sono qui, sto leggendo come sempre i vostri blog e anche se non dò segni di vita in forma di commenti vi leggo tutti, a partire da Alessio fino ad arrivare a Davide, passando per Baol, Heike (cambio di identità?!), Sdreng e Artemisia. E proprio da quest'ultima ricevo un'invito a proseguire una sorta di catena di sant'Antonio ribbattezzata come "intervista itinerante" che mira a svelare cosa ci sia alla base del nostro "bloggare", alla quale partecipo con piacere.

Il tuo primo post?
Eccolo qua, assolutamente non me ne vergogno, perchè manco sapevo cos'era un blog, e anche se potrebbe sembrare scritto da un bambino adolescente non mi pento che il blog inizialmente fosse puramente personale, in quanto nato proprio da una situazione di "disagio emotivo".

Il post di cui ti vergogni di più?
Nessuno, ciò che scrivo in ogni post è frutto di ragionamenti miei, buoni o cattivi che siano, farina del mio sacco, che piaccia o meno, quindi non mi vergogno di nessuno dei post che finora ho scritto.

Il post di cui sei più fiero?
Più di uno dei miei post mi piace, ed è stata dura decidere, però alla fine l'ha spuntata questo.

Per quanto pensi che continuerai a scrivere sul tuo blog?
Finchè crederò in un mondo migliore, risposta da sognatore vero? Sì avete ragione, beh allora correggo la mira e dico, o meglio, scrivo, che penso continuerò a tenere in piedi questo blog finchè ho dentro di me la speranza che qualcuno che legge ciò che scrivo apra gli occhi sulla Vita e sulla realtà, perchè credo fermamente che ci stiamo facendo rubare la Vita e il Tempo dalla vita e dal tempo. Dite che mi sono montato la testa? Beh sarò anche un sognatore, ma ciò che scrivo è semplicemente ciò che vedo coi miei occhi e che la mia mente e il mio cuore elaborano in pensieri e sentimenti.

Ecco fatto, da quello che ho capito sulle catenarie adesso devo nominare un pò di gente che tengano viva la faccenda, giusto? Beh allora iniziamo con te lì in fondo, dai che ti ho visto, è inutile che ti nascondi du hängst! E poi lì vicino direi che anche Stefano, Baol e Van der Blogger possono dire la loro...e anche tu skyeyes, sì dai!


5 commenti:

duhangst ha detto...

Me, l'ho già fatto :-)

Baol ha detto...

Ma io ti leggo nel pensiero, guarda un po':

http://vorreiessereunbaol.blogspot.com/2007/11/intervista-me-proprio-meme.html

:D

me ha detto...

Ragazzi mi scuso con tutti voi che ho nominato come "continuatori" della catena ma che in realtà avevate già preso parte all'iniziativa. Il problema nasce dal fatto che leggo i feed con Opera e tengo memorizzati solo gli ultimi due interventi, mano a mano che vi leggo cancello i vecchi post dal lettore. Evidentemente ho dimenticato che in realtà avevate già partecipato! Eppure ero passato a controllare se in homepage avevate post al riguardo ed evidentemente da Baol non l'ho neanche visto!
...si vede che non fanno per me queste cose...!
Scusatemi ancora...

Artemisia ha detto...

E bravo Me! Cosi' mi piaci! Positivo. Anzi, sognatore. Non te ne vergonare. I giovani hanno il dovere dell'ottimismo. (Non lo dico io ma credo l'abbia detto o Montanelli o Biagi o forse entrambi).
Grazie di aver partecipato all'intervista o, se vuoi, a questa seduta di autocoscienza bloggista.
Un caro saluto,

Baol ha detto...

Non preoccuparti, capita ;)