sabato 7 luglio 2007

Odio.

Io odio. Lo odio, anzi la odio. Mi mette i nervi con la sua stupidità tardo-adolescenziale, le trasmissioni che fingono intelligenza e dimostrano una superficialità da prima elementare, i dibattiti su argomenti che non hanno nè capo nè coda. Sto parlando di Mtv, quel canale televisivo che dovrebbe dare in pasto ai giovani argomenti sui quali riflettere e vista la vocazione musicale far conoscere alle generazioni più giovani sia musica di qualità che le voci famose del passato se capita. E invece no, ci troviamo davanti ad un canale televisivo che si occupa di tutto ciò che non ha importanza, che monetizza ogni cosa. La musica che propone è prodotto di giovincelle con tettone plastificate rifatte già dalla tenera età e di palestrati giovincelli con altrettanto gonfi pettorali, e la voce vabbè viene dopo. Tutta gente fatta e rifatta data in pasto ai giovani fino a farli diventare degli idoli, maledetti, sui giovani fate leva con questi mezzucci, e infatti sta venendo su una bella generazione di rincretiniti, basta leggere i forum sul sito di mtv e girare un pochetto su giovani.it o semplicemente ascoltare i discorsi in autobus per capire che futuro ci aspetta. Stanno distruggendo un futuro che già di per sè non è roseo, e nel frattempo le cose più interessanti su cui discutere sono il calcio, gli scandaletti gossippari e altre menate simili. Ce li meritiamo i pregiudizi nei nostri confronti cari giovani miei.
Stando a loro le cose che meritano importanza sono chi si scopazza chi e quanto una si è rifatta e chi si è fatta, la falsità impera, il denaro abbonda, nelle tasche di chi non lo merita però. Anche se una canzone fa altamente schifo te la ripropongono fino alla nausea che quasi sei costretto a fartela piacere, e poi i video, basta mi hanno stufato. Queste situazioni impossibili create per ambientare nella realtà canzoni che dopo un mese (quando va bene) nessuno più ricorderà. E basta, non ne posso più. Per non parlare poi di quello che credo venga chiamato palinsesto. Si parte con dei tg che neanche Studio Aperto sa fare peggio, nei quali non si dà una notizia seria di politica che sia una e poi lo vedi che i giovani sanno tutto di altro ma della politica e delle istituzioni non sanno niente. Non c'è un briciolo di argomentazione, di ragionamento, la velocità conta, tutto in fretta così fai capire a chi ti ascolta quello che vuoi fargli capire tu, non lo lasci ragionare, gli dai tutto quello che crede di volere ed è contento. E nel frattempo il cervello se ne va a farsi friggere. Ma guardate per curiosità almeno una volta trasmissioni come Room Riders e sudiciume simile che propongono modelli di vita "strani" diciamo: in poche parole si va alla ricerca di un bel fusto o di una bella topa che dopo appena cinque minuti di conversazione sono disposti a farsi allegramente slinguazzare, e magari casualmente tutto ciò accade in riva al mare in California. Macchesfiga e guarda caso con un tramonto da favola. Si passa poi a schifezze tamarre come Pimp my Ride dove ti fanno credere che se gli porti il macinino di tua nonna te lo trasformano in un bolide fiammante, dove al posto del bagagliaio ci mettono casse per l'autoradio così grandi che se vai a fare la spesa poi non sapresti dove mettere le borsette. Basta, mi avete rotto. Ecco, mi sono stufato, soprattutto per il fatto che mi sembra che si stia tentando di far "abituare" i giovani al modello americano, una sorta di "prendili da piccoli", un'elogio della superficialità e della stupidità che mette in primo piano valori fasulli e che insegna ai giovani a mercificare qualunque cosa, l'apparire diventa importante, l'essere non conta, amore e sesso non si sa più cosa siano, il secondo è diventato il primo e se non sei zoccola sembra che per te Mtv sia quasi off-limits. Basta, stro premendo il pulsante rosso del telecomando, e quasi quasi elimino Mtv dai canali della mia televisione, perchè non la sopporto più.

E tu che fai? Fai come preferisci, ma credo di non aver scritto cose senza senso, prova tu stesso a guardare Mtv usando il cervello però, e poi fammi sapere che ne pensi. Io nel frattempo ho pensato ad una cosina, se sei d'accordo con me puoi sfoggiare nel tuo bel blogghettino questo simbolino che nell'abbondante tempo libero che ho ho creato. L'immagine qui sotto non rispecchia le esatte dimensioni del banner, ma copiando il codicillo magico che trovi qui sotto ed incollandolo nel tuo template otterrai un banner identico al mio e con le stesse dimensioni, esattamente identico a quello che puoi vedere sulla destra!

Qui sotto ti riporto il codicillo html da copiare e incollare nel template del tuo blog, dove vuoi:


Nell'eventualità in cui decidessi di aderire a questa mia "idea" esponendo il banner che ho creato gradirei mi lasciassi un commento a questo post, o se desideri puoi anche mandarmi una mail!

39 commenti:

duhangst ha detto...

Televisione commerciale. purtroppo.. guardano solo al gudagno non alla qualità!

Ele ha detto...

è un sacco che non guardo Mtv, ora ci faccio un giretto e penso a quello che hai scritto :-)
e grazie di essere passato dal mio blog.
Ciriciao!!

me ha detto...

@ duhangst: ...esatto, e il peggioramento della qualità continua!

@ ele: innanzitutto benvenuta qui visto che sei "nuova"!
Se ti va fai questa prova con Mtv, in caso il bannerino da applicare sul tuo blog è qui! Mi farebbe piacere!

moticanus ha detto...

Pensi che la mela marcia sia solo Mtv? E le buffonate di italia1 tipo StudioAperto, Lucignolo, e via discorrendo. Passando poi a canale 5, rete 4, rai2, rai1. Non mensiono solo raitre dati i programmi un pò più ricercati. Io, dal canto mio, guardo si e no 5 min al giorno di tv.

Meglio curare un blog! No? CIAO!

moticanus ha detto...

Dimenticavo...complimenti per il tuo blog...ritornerò!

me ha detto...

@ moticanus: Mtv mi fa imbestialire più delle altre proprio perchè si rivolge ad un pubblico giovane e a mio giudizio gli rammolisce il cervello! Concordo comunque sul fatto che anche le altre emittenti televisive non scherzino!
Dimenticavo, un benvenuto nel blog anche a te moticanus, ti ringrazio dei complimenti e sono felice che apprezzi il mio "lavoro"!
A presto, passerò a farti visita anch'io ogni tanto d'ora in poi eh!

Artemisia ha detto...

Anch'io odio la tv spazzatura e hai ragione nel dire che MTV è più pericolosa perchè propone certi modelli ai giovani. Io non l'ho mai vista ma mi è bastato quello che ho letto nel libro "No Logo" di Naomi Klein. Mi preoccupa un po' che mio figlio di 11 anni la guardi. Cerco di scoraggiarlo ma a lui più che altro interessa la musica. Non coglie ancora tutti quei messaggi di cui parli nel post. Altrettanto demoralizzante per me è il festivalbar!

Passero ha detto...

Quando arrivo (nel 1997 mi pare) trasmetteva anche buona musica, complice anche la dipartita di video music, poi col tempo sono arrivati i talk-show con psicocavolate sprizzati con un tocco di falso new-age e conditi con il finto andare controcorrente.
Se poi penso che Avryl Lavigne la etichettano come punk mi viene male....

BLOG NEWS ha detto...

Ciao all'ombra per il post precedente il video ,secondo me,mostra la verità!!
Su mtv non mi posso esprimere perchè avendo sky parto dal canele 110 e non guardo quasi mai le reti che si vedono con l'antenna!
Penso comunque che trasmissioni come Lucignolo,Amici,studio aperto,tg2.....siano vergognose e piene di cavolate,vedi per esempio quando sia studio aperto che il tg2 fecero vedere il video di un alunno disabile che veniva preso a schiaffi(youtube) invece era un semplice scherzo!
Infine scusa se sono poco presente ma parto la mattina alle 7 torno alle 19 ,faccio il filippino in casa,in più mi sono messo a fare anche i siti quindi zero tempo per navigare ciao!

BLOG NEWS ha detto...

Dimenticavo ma Luca Giuurato dove lo mettiamo??????Altro che tv spazzatura!!!!

freenfo ha detto...

Complimenti per l'iniziativa, sicuramnte le Tv sono il ricettacolo delle falsità della società moderna! Ciao. Freenfo

Daniele ha detto...

Eccomi qua... ma cmq ogni tanto, anche se silenzioso, passo di qui...

Monica ha detto...

Ciao!! =)

Insegno le lezioni di musica private. Lotto l'influenza di MTV ogni giorno. MTV è il cibo spazzatura del mondo di musica. Cioè, quando effettivamente trasmettono la musica!

Penso che esso funzionerà, dipendendo da se lei è nel modo di Blogger "classico" o "nuovo".

perlinavichinga ha detto...

e che dire di jackass? ci hanno fatto pure film... e tutti si divertono... a me faceva schifo... e poi vedere questi 3-4 deficienti mai cresciuti, strafatti fare tutte quelle cretinate pericolose... bah...
mtv era bella quando faceva solo video...
e lucignolo? assurdo...

perdonarti? e per cosa? sono lusingatissima. ma anche curiosa: qual'è la foto che hai scelto?

me ha detto...

@ Artemisia: secondo me si potrebbe cercare di farglielo capire, ma le difficoltà risiedono nel fatto che si "prende coscenza degli stili di vita" mano a mano che si cresce e se nei momenti di passaggio alla presa di coscienza hai Mtv al tuo fianco la frittata è quasi pronta...discorso forse un pò troppo filosofico, non so se sono riuscito a spiegare cosa intendevo dire...

@ Passero: concordo, argomentazioni senza capo nè coda, talk-show su argomenti pseudo demenziali e aggiungerei "idolizzazione" di personaggi che non hanno un bel niente di speciale sono altri ingredienti della ricetta Mtv! Aggiungici poi la voglia di stravolgere le definizioni musicali normali e ti trovi con l'Avril Lavigne di turno che viene considerata come genere punk...

@ Blog News: hai nominato un'altra bella quantità di spazzatura televisiva di cui buona parte dei giovani è solita fare uso, la soluzione è restata Sky, ma per principio se finora la televisione è stata "gratuita" andrebbe rivista anche Sky purtroppo...
Buon lavoro vista la miriade di impegni!

@ freenfo: vedo che concordi!!! Il bannerino è qui a disposizione!

@ Daniele: beh mi fa piacere saperlo!
...andata male quest'anno...Real in testa! ;-)

@ Monica: diciamo che se la tua passione è la musica classica ci credo che odi Mtv!!! I generi che trasmettono differiscono totalmente! A volte c'è anche musica decente ok, ma sono pochi i momenti da salvare, e poi tutto il resto di contorno lo ritengo un pò penoso...!
Ma riguardo a cosa ti riferisci nel discorso riguardo a Blogger "classico" o "nuovo"? Al banner o al template?

@ perlinavichinga: Jackass??? Sono dei pazzi da incatenare, il bello è che avevano pure un seguito di telespettatori!!! Dici bene e ti dò ragione, se tornassero a trasmettere solo video, senza nessun'altra "intromissione" sarebbe meglio!
Riguardo alla foto allora ok! La foto che ho scelto è questa: "acqua azzurra, acqua chiara..."! Che ne pensi?

m1979 ha detto...

A casa mia mtv non prende!! :-D che fortuna eh!
ps. posso rimpicciolirlo? mi sembra un tantino grande per la barra di lato!

me ha detto...

@ m1979: direi che è proprio una fortuna! Se vuoi rimpicciolirlo ok, ma se prelevi il codice così come te l'ho dato viene esattamente come quello che vedi da me sulla destra, con le stesse dimensioni, che dovrebbero andare meglio! Se ci sono problemi fammi pure sapere!

PIDEYE ha detto...

da me Mtv non si prende ;) Quidni è sicuramente un bene. Ma tanto qualsiasi canale è identico. La tv fa quasi tutta un pò schifo.

Considerazione estemporanea. Bel blog. torno a leggerti.

me ha detto...

@ pideye: fortunata anche tu! Mi dispiace solo che quindi non potrai apporre nel tuo blog il bannerino! ;-)
Ti ringrazio per i complimenti! Sono appena passato da te, dove trovo la tua mail per scriverti? Avrei bisogno di chiederti una cosetta, un parere "tecnico" diciamo...

Baol ha detto...

Bhè...una cosa come "Date my mom" è fantastica...mi ricorda tanto quel detto stupido: "se in famiglia si balla la quadriglia..."

vabbè...è l'unico modo che ho per vedere i video in televisone...senza accendere il decoder satellitare...ma i programmi sono una cosa da accapponare la pelle...

PIDEYE ha detto...

Ho aggiunto sul blog la voce dell'email per scrivermi.
In ogni caso ti lascio qui l'indirizzo.pideye@gmail.com
Attendo email tecniche allora ;)

Yako ha detto...

Il simbolino è un po' troppo grande, se lo rimpicciolisci un pochetto lo metto senz'altro... Anzi, facciamo un simbolino che linka a un blog di antimtviani!
Poi, sul tuo post: sono d'accordissimo. MTV è un canale nato appositamente per imbrigliare e svilire il potere di ribellione creativa insito nella musica. Ci hanno provato in tutti i modi, a fermare e bloccare lo spirito rivoluzionario dei giovani; pare che nel ventesimo secolo ci siano riusciti. Il trucco? Hanno capito che in fondo erano soltanto ormoni. Starebbe a noi dimostrare che avevano torto. Ma temo siamo in minoranza. Che canale di merda, che generazione di merda.

me ha detto...

@ Baol: per fortuna questa mi manca, che razza di robaccia è "Date my mom?"! Si tratta per caso della trasmissione in cui dei pseudofichetti scelgono la loro donna "del momento" facendo conoscenza solo della suocera?

@ pideye: grazie 1000!!! Ti avverto che Baol sta aspettando una mia mail da minimo un mese quindi non ti preoccupare se a breve non mi faccio sentire, ho tempi lunghi in questo periodo...ti ringrazio ancora comunque! Cercherò di non farmi attendere troppo...!

@ yaco: vedo che alcuni di voi mi hanno fatto notare che il simbolo è un pò troppo grande e ho quindi provveduto a modificare il post per specificare che se copiate il codicillo html che vi ho dato nel vostro template otterrete un banner esattamente identico al mio, con le stesse dimensioni! Quindi tranquilli!
Grazie anche a te per avermi fatto notare la mia mancanza! Avrei piacere di vedere il bannerino su qualche blog!

Morgan ha detto...

Ti chiedo per favore di passare sul mio blog a vedere la nuova iniziativa a favore di Gramos, il bimbo con malattia rara che forse già conosci, grazie mille.
Perdona il disturbo.

Baol ha detto...

sì è lui! Guarda, ne esce fuori un'immagine della matura donna americana che non ti dico...un tro**ne da gara proprio.....che poi mi sa che è la verità...
:D

me ha detto...

@ Morgan: adesso passo subito a leggere!

@ Baol: mioDio, sì scritto tutto attaccato, che porcheria di roba è quella trasmissione, definirei mamme e ragazze di quel genere "zoccolame".

Mad Riot ha detto...

Si è vero, quei programmi sono davvero ridicoli e soprattutto fintissimi! Senza contare poi la musica...Sempre gli stessi (Beyoncé, Justin Timberlake, Tiziano Ferro...), video sempre più ridicoli, totale alienazione del mondo musicale (se Mondo Marcio, i Cor Veleno e i Club Dogo rappresentano davvero il rap italiano, meglio spararsi) e spazio anche a personaggi che non c'entrano nulla con la musica, come Paris Hilton che sta sempre in mezzo ed è riuscita a farsi pubblicità pure facendosi arrestare...a patto che non sia stata un'altra messinscena!

Accakappa ha detto...

a me fanno impazzire i Gemelli Diversi che "pimpano" le moto, ma si sa, io sono un amante del trash puro.
Però però...al di là della pura programmazione escrementizia che costituisce la base della rete, esiste in Italia una televisione che, pur nei limiti enormi del mezzo, prova ancora a sperimentare come fa MTV? Voglio dire, i programmi di Coppola e i vecchio show di Andrea Pezzi erano momenti di intrattenimento intelligente ed assolutamente nuovo, no?
Paradossalmente, Mtv dà il peggio di sè quando 1 - passa la musica 2 - si rifà ad Mtv americana. Altrimenti, quando fa programmi originali scritti da autori competenti, fa anche bella televisione.
Ovviamente, secondo me.
Ciao

viola ha detto...

Io ormai non la guardo più, ma come diceva qualcuno è in buona compgnia, ieri sera ho visto un pezzetto di lucignolo e mi è venuto da vomitare!

LAURA ha detto...

Il problema è che è proprio difficile trovare una televisione in Italia che sia davvero di qualità, forse per alcuni programmi La7...Per me, comunque, bisognerebbe fare un banner in cui scrivere "odio TUTTA la televisione italiana!"
Grazie per essere passato da me!

LAURA ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
me ha detto...

@ Mad Riot: a volte qualche video si salva, ma per il resto è vero, i nomi che girano sono sempre gli stessi!

@ Accakappa: ...ed aggiungerei quando sperimenta ma nei limiti della decenza!

@ viola: benvenuta! Sei nuova qui!
A La7 aggiungerei che Rai3 in qualche momento della giornata, ma per il resto, a parte certi programmi di informazione (trasmessi ovviamente ad ore impossibili) c'è pochino da salvare, ma se a giudicare dagli ascolti alla maggior parte dei telespettatori va bene così non c'è che da rassegnarsi...

@ LAURA: Beh non esageriamo! Tutta tutta no, ma un buon 90% sì! Ci vorrebbe un banner con una percentuale personalizzabile...ma non so fare così tanto (nè al momento ho tempo per pensare a come potrei farlo), se qualcuno di voi sapesse darmi una mano magari possiamo parlarne!

perlinavichinga ha detto...

grazie!
per la foto, piace molto anche a me.l'ho scattata alla maddalena, l'anno scorso.
un sorriso

Stefano ha detto...

mi toccherà guardare un po' di MTV per pubblicare il banner :)

me ha detto...

@ perlinavichinga: diciamo che aspetto le tue vacanze per avere nuovi sfondi per il computer! ;-) Dai scherzo, grazie della visita!

@ Stefano: un benvenuto qui anche a te visto che sei alla prima visita! Il bannerino resterà sempre a disposizione, se dovessi decidere basta che fai un giretto qui! Se decidessi di esporlo mi faresti davvero felice! Grazie della visita!

Anonimo ha detto...

GLI EDITORIALI DI ANTONELLO DE PIERRO DIRETTORE DI ITALYMEDIA.IT

Vergognati, Maurizio!

di Antonello De Pierro

E' un grido di dolore quello che si leva da qualche mese dal mondo della cultura, dopo che la televisione ha catapultato nelle case degli italiani il discusso programma denominato "Grande Fratello", creando un prodotto inconsistente, che è stato immediatamente e incomprensibilmente rapito dalle cronache dei media. E quando parlo di cultura naturalmente mi riferisco a quella con la c maiuscola, quella dei grandi (purtroppo pochi) uomini, quella nella sua accezione più ampia, quella che ha da sempre rifiutato di nutrirsi di surrogati ideologici e di imparare la lezione della buona ipocrisia, tanto amata dai più. Eppure la televisione, che ormai da anni affoga in una programmazione demenziale, diseducativa, ripetitiva e scadente, ci aveva abituati da tempo allo squallore delle telenovelas e della soap opera, incollando ai teleschermi il popolo televisivo delle casalinghe, col grembiule al ventre, che tra un bucato e l'altro, per innaffiare l'arido giardino della solitudine giornaliera, si incantavano e sognavano di fronte ai miti improbabili di "Beatiful" o di "Quando si ama". Si trattava sempre e comunque di artisti che, costretti da esigenze professionali e allettati da ingaggi stratosferici, legavano il proprio nome a produzioni di scarso valore culturale. Con il "Grande Fratello" si è valicato ogni limite di decenza, i colossali interessi economici hanno relegato in soffitta qualsiasi senso di moralità. Un manipolo di ragazzi comuni, messi per cento giorni a colloquio con l'occhio freddo di una telecamera "guardona", sbattuti davanti a pupille spalancate collegate a cervelli altrettanto ristretti, e scaraventati verso una notorietà di cartone non supportata da un'adeguata preparazione professionale. Un business ben congegnato, che ha affondato facilmente le radici in un terreno intriso di sottocultura e ignoranza, atto a spremere come limoni le illusioni di un gruppo di giovani che forse avrebbero potuto intraprendere carriere sicuramente più idonee alle loro attitudini, piuttosto che essere magnificati dai "polli d'allevamento" dell'Italia provinciale che si entusiasma di fronte a tutto ciò che passa sul piccolo schermo, ma essere sottoposti giustamente al mortificante rito dell'irrisione da parte delle vere teste pensanti nazionali. Ed ecco invece i vari Pietro, Salvo, Marina, Cristina, Rocco, Lorenzo, invasati da una droga che si chiama successo, correre con la naturalezza dell'inevitabile, a suon di apparizioni varie, verso un futuro incerto, segnato da suggestioni pseudo-professionali. Di fronte ad una tale situazione non posso avvolgere le mie parole nella carta zuccherata e rinunciare a dissotterrare l'ascia di guerra della polemica. C'è una categoria in Italia fortemente rappresentata, quella degli artisti veri, spinti dal comando imperioso di un'acrobatica passione per lo spettacolo, che annaspa da sempre nell'oceano della precarietà e vive costantemente in bilico sul baratro della disoccupazione. Le scuole di preparazione artistica ne sfornano a centinaia; basta girare i teatri, anche i più piccoli, per scoprire veri talenti, di cui l'Italia non è mai stata avara. E invece ecco apparire improvvisamente sulla scena Marina La Rosa, che ubriacata dalla popolarità riesce ad offendere finanche quei fotografi che da sempre hanno fatto la fortuna dei vip, definendoli "braccia rubate all'agricoltura"; la Sofia nazionale ancora venera i professionisti dei flash a raffica ( comunque c'è da dire che sulla Loren le brume del mito si sono posate davvero). Ma il prodotto più scandaloso si chiama Pietro Taricone, che calzando la sua normale faccia da bullo di paese riesce incredibilmente a vendere la sua presenza a fior di milioni nelle discoteche di provincia e nei suoi sogni lascia ingenuamente galleggiare un futuro alla Kevin Costner: l'importante è crederci, ma purtroppo il risveglio sarà doloroso e disastroso

E' già criticabile l'operazione, che ha messo a nudo il livello di sottocultura di gran parte degli italiani, ma purtroppo per i produttori televisivi, non è facile sacrificare i propri interessi sull'altare della cultura, della moralità e del buonsenso. Ma quando un giornalista di grande spessore, con vocazione da imprenditore, marcia con i cingoli sopra ogni principio etico-professionale, allora
il caso diventa inquietante. Quanta popolarità in meno avrebbero ottenuto i ragazzi "usa e getta" del "Grande Fratello" se non fossero stati foraggiati dall'ala protettiva di Costanzo, che li ha aiutati a continuare la semina dei germi di tutti gli aspetti deteriori dell'odierna società? Probabilmente i valori del grafico di notorietà sarebbero molto più modesti. Caro Maurizio, pesa su di te una forte responsabilità morale, sia nei confronti di quelli che il successo l'hanno cucito sulla propria pelle, strappando l'ago e il filo a rinunce e sacrifici fatti nelle scuole, nei teatri, nelle piazze, e sia nei confronti delle fasce più deboli dell'esercito dei telespettatori. Ho visto un giorno in un mercato un bambino giocare con dei soldatini e chiamarli con i nomi dei protagonisti del grande fratello. Hai sostenuto una trasmissione che, anche se con un ipocrita "bip" celava certe espressioni colorite, non dava comunque molto spazio all'immaginazione per capire, risultando quindi altamente diseducativa, tenuto conto anche della fascia oraria in cui veniva trasmessa. Sono tanti i petali di simpatia persi da te in questa occasione. Infine, colpito da un delirio di onnipotenza hai pensato bene di organizzare una puntata chiamata "Pietro contro tutti" in prima serata, con un Taricone versione re dei "coatti", con canotta strizzamuscoli senza maniche, a troneggiare sul palco del teatro Parioli, ingaggiando un vittorioso "braccio di ferro" a colpi di audience con "La Piovra", pellicola a interesse sociale in onda su Raiuno, mettendo a nudo ancora una volta, se qualcuno avesse avuto qualche ulteriore dubbio, il livello culturale dei telespettatori del "Maurizio Costanzo Show". Un'ennesima conferma di come un grande giornalista abbia potuto bruciare sulla graticola dell'interesse economico, perché audience per te vuol dire sponsor, non dimentichiamolo, la propria credibilità professionale. Del resto in nome dell'audience avevi già rifiutato di ospitare in trasmissione i rappresentanti del "Comitato Vittime del Portuense", perché chiaramente ventisette morti per te non hanno importanza, sono solo una lugubre contabilità di normale amministrazione giornaliera, di fronte al sacro inchino al potere dello sporco Dio denaro, a cui ti sei convertito e sottomesso. Vergogna!

Fuzz ha detto...

Totalmente d'accordo: io mi reputo un precursore dell'odio verso le emittenti da pseudo teen-ager e stronzate simili! Bravo!

Devil-May-Care ha detto...

Ti straquoto e stralinko.
Buona Vita e Buona Musica.
DMC

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente...
di Mtv guardo solo gli anime (perchè sulle altre reti ne trasmettono di peggiori e xkè quelli belli li tagliano..cosa che per fortuna non fa Mtv)...la musica che gira su Mtv è sempre la stessa: hip pop, Rnb, rap, musichette x idioti, "artisti" italiani penosi, ecc...MAI che facciano vedere un bel pezzo rock o simile (sì, ok, lo so che sono gusti...ma NON SEMPRE LA STESSA MUSICA!..metti un pezzo rap, poi uno rock, poi uno rnb, poi un'altro rock/metal,ecc...)...negli USA, esistono 2 Mtv..la prima, è quella "classica"..la secondo è dedicata tutta al Rock & Co. ...non se se ci sono le ochette anche lì a condurre, ma almeno uno può scegliere...(PS: molto probabilmente le ochette alla conduzione ce le dobbiamo beccare sempre noi italiani...basti vedere la conduttrice inglese di Mtv: simpatica, quando parla non sembra una che ha imparato a memoria le parole o con gli occhialoni da sole giganti portati anche al chiuso...ma da noi mai conduttrici serie o semi-serie...sì, si salvava a pelo la Surina...ma proprio a pelo...)