sabato 26 maggio 2007

Generazione alcolica.

La faccenda è di nuovo seria, più seria del previsto. Non c'è da stare allegri stavolta, perchè si tratta del futuro dei giovani in termini di singoli e di quanto si costruisce personalmente.
Come detto vivendo nel mondo dell'università dispongo di periodi di relativa tranquillità, nei quali posso lasciare che la mia mente ragioni su ciò a cui è più interessata, e ultimamente parlando con compagni di corso e giovani in generale ho constatato un fenomeno preoccupante. Facendo una stima non troppo rigorosa e non troppo rigida almeno i due terzi di giovani con i quali ho rapporti torna a casa almeno una volta alla settimana ubriaco. Non saltate sulla sedia e iniziate a pensare che frequento gente strana e sbandata, tutt'altro. E parlo da "sfigato" che non si è mai ubriacato fino ad ora, ma badate bene non da secchione che passa il suo tempo sui libri (...al computer però un pò sì, lo ammetto), voglio dire, la mia piccola vita sociale ce l'ho anch'io e le possibilità di uscite in compagnia con lo scopo finale di tornare a casa sbronzi ce le avrei, ma preferisco declinare gli inviti, ho un'altra persona che compensa queste mie "rinuncie" con molto altro e sicuramente migliore sotto tutti i punti di vista! Ma torniamo al dunque, parlando del più e del meno ho indagato, in incognito (nessuno sa che ho un blog...anzi una sola persona lo sa...), e sono restato sconcertato. Le persone che ho ascoltato mi hanno candidamente ammesso che almeno una volta al mese sì insomma, alzano troppo il gomito, ma la maggior parte di loro lo alza troppo ancora più spesso, anche una volta alla settimana mediamente. E stiamo parlando di persone che vanno bene all'università, non si drogano, non frequentano "strani giri", ecc... sì insomma, gente insospettabile o quasi. Tutto ciò mi preoccupa, lo dico sinceramente, perchè bene o male la gran parte delle persone un giorno avrà una famiglia, ed un vizio è sempre un vizio, e come tale è difficile da sradicare. Ultimamente non si fa altro che parlare di famiglia e di futuro delle famiglie, quando invece ciò che mina le famiglie future è attualmente una piaga delle giovani generazioni. Non c'è una concezione della salute del proprio corpo che sia seria e ragionata, non ha importanza se il proprio fegato stia andando in vacca. Vantarsi di un'ubriacatura è diventato di moda, parlare delle vicende alcoliche reciproche è consuetudine e se non prendi una sana sbronza di tanto in tanto non sei nessuno, e questo mi manda in bestia. Vorrei poter far ragionare certa gente, capire il motivo per cui si vantano di certe cose di cui invece vergognarsi, e se sono sincero a volte di fronte a tanta stupidità fatico a trattenermi. E intanto la gioventù alcolica avanza, verso un futuro alcolico, con le menti inzuppate d'alcool nelle quali è facile buttare dentro idee semplici semplici...

21 commenti:

BLOG NEWS ha detto...

Ciao penso che l'alcol sia un problema grandissimo e sottovalutato.
Io ,come tutti i miei amici, ogni volta che andavo a ballare ,ora ho smesso,alzavo sempre e dico sempre il gomito.L'alcol fà molto più male di quanto sembri ,ti addormenta delle cellule del cervello (perchè le disidrata e una cellula quando rimane senza acqua muore!)e nussuno ne parla!Tutti condannano la mariuana ,che se viene fumata il THC si altera e diventa tossico ma se la mangiamo il discorso cambia completamente!In poche parole l'alcol è una droga legalizzata!Solo con la vite puoi fare solo alcol e l'uva ,quindi dai lavoro alle multinazionali;mentre la canapa(mariuana) è una pianta meravigliosa da cui puoi ricavare tantissime cose:
oli,carburanti,plastica,medicinali....tutta roba naturale e biodegradibile al 100%
Infine ti ho risposto sul mio blog passa leggere il commento ciao!

BLOG NEWS ha detto...

Dimenticavo spesso nel mio blog aggiungo qualcosa di nuovu,l'altro giorno ho aggiunto un contatore che faceva vedere il numero di ip,la nazione di visita di chi mi veniva a trovare.....,il fatto stà che mozilla lo supporta mentre opera e explores no!Quindi chi non aveva mozilla non poteva leggere il mio blog quindi rimango fermom con la mia idea opera è buono,veloce ma mozilla è un passo avanti ciao!

duhangst ha detto...

La tua preoccupazione è legittima, ma non sarei così negativo, non tutti quelli che da giovani fanno qualche cavolata continueranno a farla per il resto della vita. La cosa preoccupante è che guidano ubriachi! Se vuoi bere fai pure, ma non bisogna assolutamente guidare, si è pericolosi per se e per gli altri!

me ha detto...

@ Blog News: vedo che entrambi concordiamo sul fatto che lo smisurato consumo di alcool nelle giovani generazioni sia un problema che purtroppo nessuno affronta mai.
Ti ringrazio per il chiarimento riguardo ai commenti, sono già passato a leggere la risposta da te e spero abbiamo chiarito definitivamente.
Ah dimenticavo, sono ancora "fermo" ad Opera...!

@ duhangst: ciao duhangst! Concordo con te ma solo in parte, è vero che un pò tutti da giovani hanno fatto qualche cavolata ma io mi riferisco a chi non alza il gomito "casualmente" e saltuariamente ma a coloro che lo fanno per abitudine e per i quali è diventato quasi un'abitudine. Ad esempio per chi dopo un esame la sera va abitualmente a sbronzarsi. Forse non ho saputo esprimermi bene nel post, mi scuso di questo!

skyeyes ha detto...

Concordo con te riguardo alla generazione "inzuppata" (ho un'amica che vive aspettando il sabato sera per sbronzarsi e ormai per lei è diventata una routine!), ma mi sento anche di dire che ok, l'alcool fa male al fegato e non solo, ma ogni tanto una sbevacchiata ci sta (e con sbevacchiata non intendo mezza bottiglia di martini&vodka ma una cosa più leggera ;)), secondo me la cosa fondamentale è evitare che diventi un VIZIO. Ci sarebbero tante cose da dire, ma se scrivo un tema poi va a finire male...

Artemisia ha detto...

Ragazzi, la situazione che descrivete mi preoccupa assai. Non capisco: se si è giovani, in salute, senza troppi problemi economici (visto che si parla di studenti universitari), si gode di una libertà che quelli della mia generazione (soprattutto "quelle") si sognavano, perchè si deve andare a cercare "emozioni chimiche"? Perchè dobbiamo importare abitudini da tristi paesi nordici?

me ha detto...

@ skyeyes: un bicchierino ogni tanto ci sta, sono il primo a dirlo, è esagerare che non va bene!

@ artemisia: mi dispiace farti preoccupare ma ti posso giurare che la situazione è questa, e cosa ancor peggiore nessuno se ne preoccupa, è diventata normalità...

giulia ha detto...

Davvero in Italia si dovrebbe parlare di problemi seri e non nascondere tutto dietro vuote retoriche. Ciao Giulia

BLOG NEWS ha detto...

Chiaritissimo poi è sembre interessante ricevere delle critiche sbagliando si impara ciao e buon inzio settimana

Mad Riot ha detto...

Per non parlare della diffusione delle droghe leggere...Io credo che droghe leggere ed alcol siano sullo stesso piano: stesse conseguenze, stessi "acquirenti"...Bisogna sapersi regolare, ecco tutto.

me ha detto...

@ giulia: ...e alle vuote retoriche aggiungo i problemi che non esistono!

@ Blog News: tranquillo, problema risolto, ho preferito parlarne ed evitare futuri problemi...a presto!

@ Mad Riot: sì, d'accordissimo con te, bisogna sapersi regolare, ma più che altro bisogna anche prendere atto che questo di cui parlo è un problema, anche in ottica futura secondo me!

Van der Blogger ha detto...

Mi collego a quanto detto da artemisia... per di più nei paesi nordici molto spesso durante l'anno non hai dove andare, e la reclusione forzata in ambienti chiusi ti ci spinge ad evedere chimicamente... noi non abbiamo la più blanda giustificazione, eppure oggi bevono tutti, fumano tutti e il consumo di coca cresce vorticosamente...

Ciao a tutti

me ha detto...

@ van der blogger: benvenuto, sei nuovo qui! Che piacere!
Vedo che concordiamo su certe cose! Diciamo che anche senza la reclusione forzata dovuta alle condizioni meteorologiche non ha molto senso "l'evasione chimica"...come la chiami tu comunque è proprio preoccupante che anche il consumo di droghe più o meno pesanti (sempre droghe restano) sia in ascesa...e le pseudogiustificazioni non ci sono...

zero ha detto...

non sono d'accordo.

non vedo perché uno debba vegognarsi perché gli piace ubriacarsi...

la cosa non è necessariamente negativa.

saluti.

me ha detto...

@ zero: anche tu nuovo qui! Benvenuto anche a te!
Riguardo al commento il nocciolo della questione è la correttezza morale o meno di certi comportamenti di gran parte dei giovani. Non sono assolutamente un "puritano" ma semplicemente provo a pensare con la mia testa, la quale per il poco che funziona mi dice che atteggiamenti come quelli descritti non sono il massimo. Inoltre chi in questi giorni strilla più di tutti il suo liberalismo, il suo amore per la libertà, e critica idee ritenute una minaccia per la solidità delle famiglie, dimentica purtroppo che i giovani di adesso (in maggioranza imbevuti d'alcool e intrisi di droghe più o meno leggere) sono le basi delle famiglie del domani. E se tu credi che queste siano basi solide buon per te...

zero ha detto...

io non credo nella solidità della famiglia, e quindi ovviamente non strillo al riguardo.

e non credo soprattutto che esista una cosidetta correttezza morale.

esistono solo delle persone...

e trovo che tu sia un puritano. una bottiglia di san giovese è altamente consigliata.

salute, alla tua!

me ha detto...

@ zero: buon per te, e soprattutto buon per me che pensavo di essere io quello senza valori! Ti ringrazio del "puritano" che mi affibi ma qui credo proprio ti stai sbagliando tu...come puoi vedere se leggi anche altre cose che ho scritto...
Buone ubriacature e tanti saluti al tuo fegato, a presto!

Baol ha detto...

L'alcool è uno dei problemi più seri che ci siano, confermo la tua indagine e rincaro la dose dicendo che conosco anche ragazzi di 17 anni che si vantano di bere e di tenere bene l'alcool :(

me ha detto...

@ Baol: vedo che siamo d'accordo...questo di cui stiamo parlando sta diventando secondo me un male da combattere, e non esagero a chiamarlo "un male", l'aggravante sta nel fatto che non si è ancora presa piena coscienza del fenomeno!

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie