martedì 6 marzo 2007

Ricarichiamoci!

Come da buon paese all'avanguardia anche in Italia in questi giorni sono stati aboliti i costi fissi per la ricarica dei telefonini, e da buoni italiani abbiamo atteso per fare la ricarica che da una settimana tenevamo nel portafoglio! Tutto ciò grazie ad un decreto emanato dal governo, conosciuto come decreto Bersani.
Le varie compagnie telefoniche recepiscono alle nuove regole del governo in vari modi, anche se la tendenza è comunque sempre quella di ammortizzare le perdite con nuove tariffe e promozioni che come al solito verranno nei prossimi giorni sponsorizzate come convenienti per i consumatori. Di seguito riporto per chiarezza in modo sintetico le strade seguite dalle varie compagnie per recepire al nuovo decreto.

Tim
Il gestore italiano di telefonia mobile trasformerà il costo della ricarica in traffico telefonico ed al momento non ha intenzione di cambiare le proprie tariffe. Per fare un esempio acquistando una ricarica da 10 €uro, si riceverà un accredito di 10 €uro di traffico telefonico. Le schede per effettuare la ricarica attualmente in commercio ed in uso fino ad esaurimento scorte indicano ancora il costo di ricarica separato dal traffico, ma attribuiranno comunque d'ora in poi al cliente il valore effettivo corrispondente al taglio della ricarica, senza applicare quindi costi aggiuntivi. Da Aprile 2007 arriveranno le nuove schede per effettuare la ricarica. Altra novità riguarda l'ormai famosa scadenza della scheda telefonica, della quale Tim ha previsto l'abolizione, in pratica il traffico presente nella scheda sim non avrà una scadenza oltre la quale non sarà più utilizzabile.

3 Italia
Questo è l'unico operatore italiano che ha aderito con anticipo al decreto Bersani: già da Venerdì scorso i costi delle ricariche sono stati tagliati e tutte le tutte le ricariche effettuate a partire da quel giorno erogano un credito (senza scadenza) pari all'importo speso per l'acquisto. Non sono previste nè modifiche ai piani tariffari nè aumenti di nessun genere per recuperare gli introiti persi dalla compagnia per il taglio dei costi di ricarica.

WIND
Wind ha predisposto il lancio di nuovi piani tariffari per i quali non è previsto lo scatto alla risposta ma che aumentano leggermente le tariffe. Per i vecchi clienti, la migrazione ai nuovi piani senza costi fissi di ricarica è gratuita. Da evidenziare che senza passare ai nuovi piani il costo di ricarica resta invariato e vigente. Interessante invece da parte di Wind il lancio di una nuova promozione che permette ai nuovi clienti Wind entro il primo aprile 2007 di ricevere in regalo per un anno, ad ogni ricarica effettuata, un ricarica del medesimo importo, fino a 50 euro al mese.

Vodafone IT
Il gestore elimina tutti i costi di ricarica per tutti i clienti, indipendentemente dal loro piano telefonico. Tuttavia i nuovi clienti vedranno arrivare nuovi piani tariffari dove per alcuni di questi è presente uno scatto alla risposta più oneroso rispetto ai consueti 15 centesimi attuali.

Nonostante l'abolizione dei famigerati costi fissi per la ricarica le associazioni dei consumatori sono in stato di all'erta per vigilare e denunciare eventuali taciti accordi tra le compagnie di telefonia mobile (la "storia" in Italia insegna...) mirate a recuperare i soldi persi con l'abolizione dei costi fissi di ricarica tramite taciti accordi per aumentare le tariffe. Inoltre è consigliato evitare di accettare di passare a nuovi piani tariffari offerti in modo tempestivo in questo periodo.

A tutto ciò, scritto come informazione, vorrei aggiungere un consiglio, ossia di visitare il sito dal quale tutta la vicenda è partita, ossia "www.aboliamoli.eu", un sito di Andrea d'Ambra, uno studente in Scienze Politiche dell’università Federico II di Napoli. Un "cittadino qualsiasi", che viaggiando nel mondo ha notato quanto il nostro paese sia infestato di balzelli e di tacite servitù verso le grosse aziende, talvolta di costi e tassazioni su servizi altrove gratuiti o quasi che rendono il nostro paese arretrato di anni luce rispetto ad altri paesi europei. Preso atto di ciò ha deciso in modo molto coraggioso di impegnarsi in prima persona dando vita ad un'iniziativa che ha sensibilizzato un pò tutti noi, fino ad arrivare a lanciare una petizione, proprio attraverso il già citato sito "www.aboliamoli.eu" che è arrivata fino alla Commissione Europea, tutto ciò dopo aver invano contattato le associazioni dei consumatori e le Authority italiane, a testimonianza di quanto il nostro paese sia immobilizzato da lobby e taciti accordi. Ora non voglio assolutamente dire che se il popolo si mette in testa qualcosa, qualsiasi cosa sia la ottiene, o esagerati slogan del genere, ma piuttosto che un'iniziativa del genere deve comunque far pensare, un singolo cittadino ha avuto un'idea, giusta e legittima, e ha fatto ciò che invece spettava ad altri come ad esempio le società dei consumatori o le varie authorithy dello stato...con tutto ciò Andrea d'Ambra ha dimostrato come il nostro Paese sia talvolta paradossale: di fronte a problemi che toccano tutti noi in prima persona nessuno muove un dito perchè l'opinione pubblica e la politica sono intente ad occuparsi di ben altro...anche se con ciò non voglio assolutamente dire che il cellulare sia una delle priorità della vita...!

, , ,

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao!
Occhio che Wind ha fatto dietrofront lunedì pomeriggio: da stamane anche i vecchi clienti non pagano più i costi di ricarica, senza cambiare piano!!!!

me ha detto...

Sì sì caro utente anonimo, ebbene anche Wind ha rinunciato a mettere in atto quanto avevo scritto nel post!
Alla pagina seguente la conferma: "http://www.wind.it/it/privati/servizi/wind_privati_servizio823.php".
Grazie molte per la puntualizzazione comunque, ti ringrazio davvero!
...e se vuoi ripassare a trovarmi grazie di nuovo!

BLOG NEWS ha detto...

Grazie per tutte le informazioni ciao

BLOG NEWS ha detto...

Tanti auguri per la festa delle donne!

ROMEO ha detto...

ciao, sembra che sia illeggittimo il passaggio dalla wind10 alla wind12 come tariffa...caspita però se hai la wind perchè nn partecipi al concorso che nelle ricevitorie ti permette di vincere ricariche da 10 euro gratis?? la mia ragazza che ha wind ha già vinto la scorsa settimana... ciauz